Luglio 16, 2020

Siti di incontri online: panoramica sulla situazione in Italia

By Fabio

Quando si parla dei siti d’incontri, molte persone si confondono pensano che siano dei social network leggermente diversi da solito.

Cosa sono quindi i siti d’incontri?

Niente del genere: i siti d’incontri, italiani o non, rappresentano delle ampie piattaforme che raccolgono numerosi utenti. Vi si iscrivono tutti coloro che hanno il desiderio di conoscersi con altre persone per iniziare a frequentarsi. I siti d’incontri possono essere molto differenti e cambiano anche in relazione al tipo d’incontri che si vuole svolgere.

Per esempio, grazie ai siti d’incontri è possibile organizzare unicamente degli appuntamenti romantici, a lume di candela. Oppure si possono cercare dei partner per il sesso sfrenato, quello che è in grado di far divertire tutti.

Non solo: da tantissimo tempo ormai i siti d’incontri si addicono molto bene per degli utilizzi particolarmente differenti, come la possibilità di trovare un partner per un’uscita romantica una tantum.

La scelta su cosa fare durante questo tipo d’incontri spetta unicamente alle persone stesse, che hanno le mani slegate e possono decidere tutto in maniera autonoma. Grazie a queste piattaforme si può sia cercare un partner, che essere trovati da qualcuno e utilizzarli è molto semplice.

Come funzionano i siti d’incontri online?

Tutto ciò che serve per usare i siti di questo genere è semplicemente iscriversi sugli stessi. Va ricordato che l’utilizzo di questi siti è riservato unicamente a un pubblico maggiorenne che, per registrarsi, deve compilare un cartiglio inserendo i propri dati personali.

Per evitare che sui siti d’incontri si possano iscrivere delle persone con degli account falsi, su queste piattaforme ci sono delle procedure di verifica. Queste servono principalmente per verificare l’identità della persona che s’iscrive sulla piattaforma.

Tali verifiche possono essere differenti in relazione al sito stesso. Per esempio, all’utente potrebbe essere richiesto di scattarsi un selfie in una particolare posizione.

In alcuni rarissimi casi viene eseguita una chiamata a voce per verificare l’identità dell’utente, ma questa procedura di verifica è valida soprattutto per l’estero e in Italia non viene praticamente applicata.

Come si utilizzano e pratiche comuni

Una volta compiuta la registrazione sui siti d’incontri è possibile subito iniziare usarli. Per farlo basta impostare le proprie preferenze di ricerca (età e sesso) e aggiungere al proprio profilo un paio di foto (preferibilmente di buona qualità) chiarendo il motivo per cui si fa la ricerca e chi, esattamente, si cerca.

Fatto questo non serve che trovare gli altri utenti che potrebbero essere interessati all’incontro. A quel punto non resterà che semplicemente chattare con l’altra persona chiarendo i vari dettagli relativi allo stesso, come il luogo e la data.

D’altro canto si può comunque essere trovati dalle altre persone, in quanto subito dopo la registrazione il profilo dell’utente diventa visibili dagli altri user del sito.

In quel caso si può semplicemente parlare con l’altra persona per capirne le intenzioni e successivamente organizzare l’incontro.

Ovviamente, qualora si fosse contattati da una persona che semplicemente non piacesse, si potrebbe rifiutare di accettare l’incontro.